Estrazione di resine

Pensando agli amanti della buona resina di cannabis, il team di Philosopher Seeds offre tutta l'informazione necessaria per poter ottenere facilmente, la preziosa essenza della pianta di marijuana, conoscendo nuove tecniche che ci aiuteranno ad ottenere una estrazione di resina di massima qualitá. Godi con noi di questo mondo appasionante.

Storia sull'estrazione della marijuana

Storia sull'estrazione della marijuana

Negli ultimi anni, i concentrati di cannabis hanno raggiunto una vera e propria popolarità e si sta diffondendo in tutto il mondo, in particolare in America e in Europa. L'alta qualità delle moderne tecniche di estrazione offrono le seguenti, oltre all'emergere di sempre più varietà di marijuana appositamente coltivate per questo scopo, hanno portato a un boom l'uso dei concentrati dagli utenti con scopi sia medicinali che ricreative. Ma da dove vengono questi concentrati in resina? Qual'è stato il primo a diffondersi? Qual è stata l'evoluzione nelle diverse tecniche che hanno determinato la sua apparizione?

Estrazioni di resina di cannabis erano in uso da secoli, sia per scopi medicinali che ricreativi. Anche se non v'è alcuna fonte affidabile che indica chiaramente quando e dove è stata fatta la prima estrazione della marijuana, come vedrete a seguito, abbiamo una serie di testimonianze che ci permettono di vagare circa l'origine del prodotto, che viene senza dubbio dal Medio Oriente o Asia centrale e ha una storia di oltre 1.000 anni.

Vi invitiamo ad unirvi a noi in un viaggio emozionante che ci porterà dalla Persia del decimo secolo fino ad oggi, e vedremo come si sono evolute le tecniche e i diversi prodotti ottenuti dalla stessa materia prima, la nostra amata pianta.

Leggi di più

1 Commenti:

Rosin Hash, estrazione senza solvente d'alta qualitá

Rosin Hash, estrazione senza solvente d'alta qualitá

Ormai non é piú un segreto il fatto che estrazioni e concetrati di marijuana sono diventate di moda piú che mai.Grazie alla situazione legale della pianta in molte nazioni del mondo ,l'evoluzione dei derivati della cannabis vissuta in questi ultimi dieci anni é diventata davvero imponente. Dopo che in alcuni anni BHO era diventata senza dubbi un gran successo per quanto riguarda il concentrato di resina, ben presto emerse una nuova tecnica di estrazione senza solvente che divenne poi la tecnica preferita di molti intenditori, specialmente per quelli che non si fidano molto dell'uso dei solventi durante questo processo.

Questa nuova tecnica venne chiamata Rosin Hash o Rosin Tech, partiva da un concetto semplice peró efficace: applicare calore ed un enorme quantitá di pressione sulla materia vegetale per poterne estrarre resina. Come spesso succede , questa tecnica non fece altro che perfezionarsi sempre di piú fino ad ottenere spaventosi risultati che hanno poi catturato l'attenzione di un gran numero di appassionati.
Oggigiorno esiste un'intero settore dedicato a questo tipo di estrazione, con delle imponenti presse per ottenere il massimo risultato e la migliore qualitá. Allo stesso modo esistono diversi modi per mettere in pratica questo metodo senza dover importare la varietá della cannabis che si sta usando,come vi spiegheremo a seguito in questo articolo.

Leggi di più

3 Commenti:

Fare hashish a secco

Fare hashish a secco

Che cos'è l'hashish?

L'hashish è uno dei concentrati di marijuana più consumati a livello mondiale. La facilità per farlo e la qualità del prodotto ottenuto fanno sì che sia una delle estrazioni (in questo caso senza nessun solvente) preferite da molti coltivatori, specialmente per quelli che non vogliono usare solventi chimici né complicati sistemi di estrazione e depurazione per fare i propri concentrati.

In breve, l'hashish è una sostanza composta dalle ghiandole di resina (tricomi) della pianta di cannabis. Durante il processo di elaborazione, piccoli contaminanti (resti di materia vegetale, gli insetti o le loro feci, la polvere, ecc.) si mescoleranno in maggiore o minore proporzione con queste ghiandole, sarà questo a determinare in gran misura la qualità del prodotto finale. Più contaminanti saranno presenti più il nostro hashish sarà scuro/verde e meno malleabile. Logicamente, la qualità, in quanto ad aroma, sapore ed effetto, dipenderà dalla proporzione tra tricomi e contaminanti, così come dalla qualità delle ghiandole stesse.

Leggi di più

0 Commenti:

Fare Hashish con ghiaccio e acqua Iceolator e Bubble Hash

Fare Hashish con ghiaccio e acqua Iceolator e Bubble Hash

L'estrazione con ghiaccio e acqua o Iceolator, consiste nel separare le ghiandole di resina dalla materia vegetale della nostra pianta, si può fare sia con le cime sia con le foglie vicine ad esse che eliminiamo durante la pulitura finale, escludendo le foglie più grandi e senza resina, quanto più saremo selettivi con la materia vegetale che utilizziamo maggiore sarà la qualità e la produzione del risultato finale.

Leggi di più

6 Commenti:

Realizzare olio di marijuana BHO in maniera sicura e senza rischi

Realizzare olio di marijuana BHO in maniera sicura e senza rischi

Presentiamo questa nuova categoria, Estrazione di resina, con il primo post di una serie di pubblicazioni relative al noto e pericoloso olio BHO ed ai rischi coinvolti nella sua elaborazione, includendo le norme di sicurezza basilari per poter realizzare i processi in maniera sicura e senza rischi.

Che cos 'è il BHO?

Conosciuto per la sua elevata concentrazione di terpeni ed il rischio che comporta la  manipolazione del gas N-Butano che può farci prendere fuoco molto velocemente. L'olio di marijuana BHO (Butan Honey Oil), si riferisce al metodo di estrazione che usa come solvente il gas N-Butano. Se viene estratto da materiale congelato, avrà una consistenza rocciosa, al contrario di   quando viene estratto da materiale essiccato, risulterà una oleoresina. In un caso o nell'altro, potremo eliminare in seguito i resti di cere, grassi e lipidi ancora esistenti, ottenendo così il conosciuto Absolut o Shatter. Successivamente aggiungeremo nuovo materiale per il blog, con nuovi contenuti sull'estrazione dalle nostre proprie varietà di marijuana però, prima di tutto un po' di informazioni per realizzare l'olio correttamente.

Leggi di più

0 Commenti:

Informazioni su questo blog cannabico

Questo è il blog della banca di semi Philosopher Seeds . È rivolto a persone di età superiore ai 18 anni.

Troverai informazioni sull'autocoltivazione della cannabis, consigli, trucchi e novità dal settore della marijuana.

Per acquistare i semi di Philosopher Seeds e delle migliori seedbank europee, puoi consultare il nostro Catalogo


error_outline Utilizzo dei cookies

Utilizziamo cookie propri e di terzi per migliorare l'esperienza di navigazione e offrire contenuti di interesse. Continuando a navigare capiamo che accetti la politica sui cookie di Philosopher Seeds

keyboard_arrow_up