Web per maggiori di 18 anni

Semi di Cannabis

Che cosa è il CBD

Tradizionalmente, la cannabis è stata principalmente associata al THC (tetraidrocannabinolo), il principale componente psicoattivo della pianta. Tuttavia, negli ultimi anni altri cannabinoidi sono diventati enormemente popolari sia nel mondo della cannabis, che nel campo medico a livello mondiale, il CBD o cannabidiolo. Il gran numero di applicazioni terapeutiche di questo cannabinoide per eccellenza, ed in particolare il fatto che il CBD non è psicoattivo, hanno portato ad un aumento considerevole dell’ interesse nella comunità scientifica e soprattutto di migliaia di pazienti di varie malattie che hanno trovato il CBD il sollievo  che fino ad ora non avevano ancora trovato.

Così, abbiamo recentemente visto emergere numerose varietà di cannabis con un alto contenuto di CBD, nonché la commercializzazione di una varietà di creme, oli, capsule, ecc ricche di questo cannabinoide ed il meglio di tutto ciò è che è  completamente legale visto che  non contiene THC (questi cosmetici sono prodotti al 100% da coltivazioni legali di canapa organica).

Philosopher Seeds non voleva rimanere  fuori da questa corrente e pertanto lavora  costantemente allo sviluppo di varietà di cannabis femminilizzata con CBD, come per esempio Spicy CBD, Fruity Jack o Sweet Love o altri dei nostri nuovi lavori che scoprirete presto,Cheesy Auto CBD o Lemon Auto CBD.

Fruity Jack, gemme con CBD

Fruity Jack, gemme con CBD

Qual è il CBD?

La CBD fu riconosciuto per la prima volta da Adams, Hunt e Clar nel 1940, ed è stato caratterizzato alcuni anni dopo dal Dr. Raphael Mechoulam e Shvo nel 1963. Pur avendo la stessa formula chimica come il THC (C21 H30 O2) la sua struttura molecolare (la disposizione degli atomi che compongono la molecola) è diversa, causando un numero considerevole di variazioni nei sui effetti, come per esempio la psicoattivitá. Questo è uno dei più importanti fitocannabinoidi, che rappresentano una parte significativa – a seconda di quale varietà è infatti il principale – di cannabinoidi trovati nella pianta di cannabis, soprattutto nelle teste di tricomi ghiandolari con gambo.

La ricerca scientifica avanza ogni giorno circa lo studio della CBD, e oggi abbiamo ben chiaro, per esempio, che il CBD non è una degradazione del THC (come si credeva in passato) o ha bassa affinità con i recettori dei cannabinoidi CB1 e CB2, anche se reagisce molto più evidentemente con altri recettori nel nostro corpo come GPR55 o 5-HT1A. Oggi si ritiene anche che l’attività inibitoria della causa dall’enzima FAAH aumenti dei livelli di endocannabinoidi così come anandamide, prodotti dal nostro corpo.

Molecola CBD

Molecola CBD

Abbiamo già detto che il CBD non ha proprietà psicoattive, quindi non è stato catalogato  dalla Convenzione sulle sostanze psicotrope. Tuttavia, il coltivatore amatoriale di cannabis deve avere qualcosa molto chiaro: quanto una varietà commerciale di cannabis possiede alto contenuto di CBD e basso in THC, il livello di quest’ultima supera comunque il limite legale nella nella maggior parte dei casi, pertanto coltivare queste varietà comporta gli stessi rischi legali che nel caso di qualsiasi altra varietà di cannabis narcotico. Sì, ci sono varietà di canapa coltivate legalmente (come la varietà “Fedora 17”). Tuttavia, il contenuto di varietà cannabinoidi come questo (CBD 1% di THC 0,1%) fanno sì che il loro potenziale terapeutico rimane lontano dalla varietà con livelli significativamente più elevati di cannabinoidi.

Si ritiene che la combinazione di diversi cannabinoidi e terpeni modula maggiormente o inferiormente la misura di questi effetti e aumenta l’efficienza del CBD, creando una sinergia tra i diversi composti (effetto entourage). Tuttavia, dal punto di vista legale, sia l’efficacia della CBD come il sua assenza di psicoattivitá lo rende il miglior candidato per trattamenti medici che il THC.

Gemma spettacolare medicinale della Spicy CBD

Gemma spettacolare medicinale della Spicy CBD

Proprietà del CBD

Le proprietà terapeutiche e le possibili applicazioni mediche della CBD sono numerose, tra cui si evidenziano:

  •    efficace anti-infiammatorio
  •    riduce i sintomi di ansia e depressione
  •    allivia la nausea e convulsioni
  •    riduce i sintomi psicotici

Così, si è dimostrato l’efficacia del CBD per combattere i sintomi di malattie come il Parkinson, epilessia infantile, sindrome di Dravet, sindrome di West, sindrome di Lennox-Gastaut, depressione, schizophrenia, psoriasi, artrite, malattie infiammatorie croniche intestinali (morbo di Crohn, colite ulcerosa …), la sclerosi multipla, disturbo d’ansia sociale, attacchi di panico, asma, l’acne o sintomatologia derivati da trattamenti contro il cancro, ridurre il dolore e nausea stimolando l’appetito.

 

Cannabis e CBD sono strettamente legate

Cannabis e CBD sono strettamente legate

La ricerca scientifica sui cannabinoidi continua tuttora inarrestabile, quindi si continuano a trovare nuovi studi che dimostrano le proprietà menzionate. Questi studi aggiungono anche proprietà e possibili applicazioni finora sconosciute, aprendo infinite possibilità di questa pianta, soprattutto nel campo medico.

L’utilizzo del CBD

Oggi abbiamo diversi modi per trarre vantaggio dalle proprietà medicinali della CBD. Naturalmente, possiamo scegliere di far crescere le proprie varietà di cannabis ricchi di CBD, anche se può essere quindi agire al di fuori della legge in vigore nel nostro paese di residenza, perché il contenuto di THC di queste varietà è, nella stragrande maggioranza dei casi, superiore a quella legalmente stabilita. Se scegliamo varietà di canapa, il contenuto di cannabinoidi sarà significativamente più basso rispetto a quello presente nelle varietà narcotici, in modo da ottenere gli stessi effetti con quest’ultimo sarà decisamente difficile.

Estrazione ricca di cannabinoidi della Sweet love

Estrazione ricca di cannabinoidi della Sweet love

Un’altra fonte di CBD, questo 100% legale, sono numerosi prodotti ricchi di questo cannabinoide che sono stati commercializzati negli ultimi anni. Come estratti vegetali di canapa, il loro contenuto in cannabinoide è ben al di sotto un estratto di una varietà stupefacente, e il suo prezzo lo rende spesso piú facile i pazienti preferire di crescere le proprie piante ricche casa cannabinoidi assumendo i rischi legali che possono comportare.

Se vogliamo usare il CBD per le cure mediche, dobbiamo prendere in considerazione le varie conclusioni raggiunte da diversi studi scientifici: il CBD ingerito può essere trasformato in THC da acidi gastrici nello stomaco, il che spiegherebbe le segnalazioni di alcuni utenti che, dopo l’uso del CBD presa sotto questa forma, testimonia simili sintomi a quelle delTHC. Quindi, se si vuole essere sicuri di non subire tali sintomi, il modo più consigliato per prendere il CBD è per via sublinguale (sotto la lingua). Un altro studio recente ha dimostrato che ingerito CBD non riduce gli effetti del THC, come alcuni credono. Per essere efficace per questo scopo dovrebbe essere fumato, non mangiato.

Vaporizzazione è un ottimo modo per utilizzare il CBD

Vaporizzazione è un ottimo modo per utilizzare il CBD

Come abbiamo visto in questa breve sintesi, il CBD può aiutare un gran numero di pazienti che finora non avevano trovato sollievo ai loro disturbi con i  vari farmaci a disposizione. La sua attività è particolarmente efficace quando viene combinato con altri cannabinoidi e terpeni, sembra che il modo più efficace per usalo è attraverso piante di cannabis appositamente sviluppati per contenere alti livelli di CBD.

Spero che questo post vi abbia aiutato a capire meglio cos’è il CBD e quali sono alcune delle sue numerose applicazioni nel campo medico. Se avete dubbi o se volete condividere commenti, non esitate a farlo.

Buona fumata medicinale!



Domande e commenti su Che cosa è il CBD

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Dinafem
  • Barney's Farm
  • Dutch Passion
  • Sensi Seeds
  • Sweet Seeds