Come eliminare l'odore della coltivazione della cannabis

Uno dei più grandi vantaggi della coltivazione di marijuana indoor è la possibilitá di avere a disposizione un sistema che permette eliminare gli odori provenienti dalle piante, che diventano molto intensi durante la fioritura. Per molti amanti di questa pianta, la coltivazione al chiuso è l'unica opzione praticabile proprio perché in grado di eliminare l'odore delle piante, che rivelano subito la loro posizione - sia ai vicini di casa, sia ai ladri che alle forze dell'ordine - nel caso fossero coltivate all'aperto.

A seguito vi elenchiamo i metodi più utilizzati per eliminare l'odore delle piante di marijuana coltivate al chiuso . Come potete vedere ci sono una serie di possibilità, alcuni più efficaci che altri. Nonostante ció, utilizzando il giusto sistema anti-odore è possibile liberarsi del tutto dell'intenso odore delle piante, qualcosa di essenziale al fine di evitare incidenti con terzi che potrebbero derivare a gravi situazioni come per esempio furti o denunce. Ricordate sempre che una coltivazione al chiuso non dovrebbe avere perdite di luce o di odori verso l'esterno, perché sono i principali indizi che possono portare a ulteriori indagini (senza considerare quanto fastidioso possa essere!).

Black bomb, indispensabile l'utilizzo di un sistema di anti-odore
Black bomb, indispensabile l'utilizzo di un sistema di anti-odore

I metodi per eliminare l'odore delle coltivazioni della cannabis

Nel nostro articolo su come ventilare una coltivazione di marijuana vi parliamo di alcuni sistemi per eliminare odore della cannabis. Rivediamo un po' più in dettaglio il metodo più comunemente usato dai coltivatori di tutto il mondo, soprattutto data la sua elevata efficienza e costo relativamente basso (soprattutto considerando il rischio che si prende senza di queste) . Come vedete, potremmo suddividere questi sistemi in due gruppi, quelli che eliminano o trattengono l'odore e quelli che rilasciano profumi intensi per mascherare altri odori indesiderati.

Filtro di carbone attivo

Molto probabilmente è il metodo più utilizzato nel mondo della coltivazione di marijuana. Poiché una coltivazione al chiuso ha bisogno di una corretta ventilazione dell'ambiente, e c'é comunque bisogno di un ventilatore di scarico, l'uso di filtri a carbone è particolarmente comune, quindi perché funzioni correttamente é necessario un estrattore attraverso la quale passa l'aria.

Il principio è semplice :l'estrattore ed i condotti di scarico spingono e dirigono l'aria direttamente dallo spazio del raccolto all'interno verso l'esterno. Mettere un filtro di carbone all'inizio o alla fine del circuito d'aria fa in modo che l'aria che passa attraverso il filtro prima di essere evacuata, in modo da assicurare che sia sempre privo di odori. In casi particolari, grandi colture o piante particolarmente aromatiche come Lemon OG
Candy o Cheesy Auto, possono essere necessari addirittura due filtri di carbone, uno situato a ciascuna estremità del circuito dell'aria. Si vendono anche filtri che vanno situati al centro del circuito e che sono ideali per un efficiente doppio filtraggio e sono facili da montare.

Nel caso delle coltivazioni al chiusi vengono spesso usati filtri di carbone come quella che si vede sul riflettore
Nel caso delle coltivazioni al chiusi vengono spesso usati filtri di carbone come quella che si vede sul riflettore

Se si opta per questo sistema, come la maggior parte dei casi, ricordare alcuni aspetti fondamentali: in primo luogo, i filtri di carbone hanno una vita limitata. All'interno ci sono pellets di carbonio attivi con migliaia di micropori. Questi pori formano una trappola per particelle aromatiche nella quale cadono, intrappolate. Questi pori non si svuotano, quindi prima o poi perdono la loro efficacia (a seconda della qualità e le ore di utilizzo del filtro). In una zona in continua coltivazione, dura di solito circa 18-24 mesi.

In secondo luogo,ricordare che ogni filtro ha una certa capacità (espressa in metri cubi all'ora in m3 / h) alla quale bisogna conformare l'aria di scarico (essendo quest'ultima leggermente inferiore in modo che il funzionamento non si sia soffocato). Inoltre, logicamente l'efficacia di questo sistema dipende al 100% dal ventilatore di scarico sia acceso. Se spento, la pressione negativa viene persa all'interno dello spazio coltura, in modo che gli odori iniziano a sfuggire attraverso qualsiasi apertura ed in poche ore può essere che l' odore circondi tutto lo spazio esterno a quello di coltura.

E per finire: la vita dei filtri di carbone attivo diminuisce notevolmente se si filtra aria con un'umidità relativa superiore al 75%, perché i micropori vengono occupati sia da particelle aromatiche che dalle particelle d'acqua, perdendo quindi la capacità di immagazzinare più velocemente rispetto a quando si effettua il filtraggio dell'aria asciutta .

La varietà Cheesy Auto é particolarmente odorosa
La varietà Cheesy Auto é particolarmente odorosa

Ozonizzatore

Ozonizzatori sono un'altra opzione efficace per rimuovere gli odori indesiderati, anche se più costoso e con più manutenzione rispetto alla precedente. Questi dispositivi producono gas ozono (O3) che danno scariche elettriche attive all'ossigeno presente nell'aria. Oltre a fornire l'ossigeno supplementare per l'ambiente, e rimuovere gli odori di microbi che ci vivono.

Spesso ci incontriamo con coltivatori con un armadio in una stanza della loro casa, o addirittura un coltivo che occupa una stanza intera. I piú permalosi installano un filtro di carbone nel sistema di rinnovamento dell'aria della coltura, e utilizzano inoltre un ozonizzatore da muro, nella stanza o nel corridoio adiacente. Questo farà sì che l'odore che esce venga filtrato con carbone attivo e che qualsiasi fuga venga rimossa attraverso l'ozono.

Ci sono anche ozonizzatori tubolari collegabili al circuito dell'aria allo stesso modo come un filtro a carbone, che agiscono con un analoga efficienza, anche in caso doppio filtrati. Sebbene siano più costosi e richiedano manutenzione,la maggior parte delle persone sceglie il carbone attivo.

Gel, prodotti elimina odore, oli essenziali ed altri

Possiamo anche scegliere di usare diversi gel o prodotti elimina odori in commercio. Di solito si trova nel bel mezzo del circuito d'aria (o alla fine), e grazie ai suo odore forte mimetizza l'odore intenso delle piante intensi. La maggior parte di loro hanno innesti confortevoli dove poterli installare che si collegano facilmente ai tubi di ventilazione. Anche se non così efficace come i due precedenti esempi, soprattutto nel caso di piante particolarmente aromatiche, essi rappresentano un modo semplice ed economico per sbarazzarsi dell'odore che emanano queste piante anche durante la fase di crescita, ovvero, la fase di manutenzione delle piante madri, ecc

Persino una stanza di piante madri e di talee può causare problemi di odore
Persino una stanza di piante madri e di talee può causare problemi di odore

Lasciando da parte questi sistemi, tutti molto conosciuti, possiamo trovare un considerevole numero opzioni di solito più economici ma anche alternative meno efficaci: diffusori di oli essenziali , riscaldamenti per sciogliere prodotti anti-odori, deodoranti spray e così via. Sebbene questi sistemi non ci possono servire per la coltivazione possono davvero essere efficaci per le stanze dove si coltiva o viene consumata, soprattutto se non si usa un vaporizzatore e si fuma.

Come si può vedere ,abbiamo un buon numero di opzioni disponibili, tutte adatte a fornire una soluzione a questo grande problema, l'odore della marijuana. Di nuovo vi consigliamo il suo utilizzo, lasciare che l'intero quartiere senta l'odore della vostra coltivazione al chiuso / indoor può essere estremamente rischioso e non vale la pena prendere questo rischio solo per risparmiare qualche soldo un un piccolo investimento in uno di questi sistemi.

Buon raccolto!

Commento a “Come eliminare l'odore della coltivazione della cannabis” (0)

ATTENZIONE - domande su spedizioni e pagamenti

In caso di dubbi sui metodi di pagamento e di spedizione, consultare la sezione sistemi di pagamento e costi di spedizione Grazie!

Vuoi dare un'opinione su "Come eliminare l'odore della coltivazione della cannabis" o fare una domanda su questo post?

Pubblichiamolo!

Puoi verificare che l'indirizzo e-mail sia corretto?

Informazioni su questo blog cannabico

Questo è il blog della banca di semi Philosopher Seeds . È rivolto a persone di età superiore ai 18 anni.

Troverai informazioni sull'autocoltivazione della cannabis, consigli, trucchi e novità dal settore della marijuana.

Per acquistare i semi di Philosopher Seeds e delle migliori seedbank europee, puoi consultare il nostro Catalogo


error_outline Utilizzo dei cookies

Utilizziamo cookie propri e di terzi per migliorare l'esperienza di navigazione e offrire contenuti di interesse. Continuando a navigare capiamo che accetti la politica sui cookie di Philosopher Seeds

keyboard_arrow_up