PH ed EC nella coltivazione della marijuana

In Philosopher Seeds crediamo sia molto importante conoscere pH ed EC dell'acqua quando è il momento di irrigare e concimare le nostre piante di marijuana, se li regoliamo e li controlliamo in modo corretto, ci assicuriamo che le piante assimilino tutte le sostanze nutritive necessarie, mantenendosi sane, senza carenze per tutta la coltura e cercando di ottenere la massima produzione possibile.

Il pH è il coefficiente che indica l'acidità o l'alcalinità dell'acqua, più avanti approfondiremo il discorso dato che diversi tipi di terreni di coltivazione necessitano di differenti regolazioni del pH.
La EC è l'elettro-conducibilità della nostra acqua, o in altre parole, la quantità di sali in essa disciolti. Quanto più fertilizzante avrà la nostra acqua, più la EC sarà alta.

Philosopher Seeds
Misuratori di pH ed EC

 pH e marijuana

La prima cosa che dobbiamo capire è che, anche se tutti i nutrienti necessari sono presenti nel substrato, la pianta non li potrà assorbire se il pH non è adeguato. Il grado del pH necessario per l'assorbimento ottimale dei nutrienti per la crescita in terra non è lo stesso che si utilizza per la coltura idroponica e vi mostriamo di seguito un grafico per idroponica e terra.

Philosopher Seeds
Assorbimento dei nutrienti in base al pH

Il pH è uno dei parametri più importanti nella preparazione dell'acqua con la quale irrigheremo o fertilizzeremo le nostre piante di cannabis, si può misurare in diversi modi, però senza dubbio, se vogliamo essere più precisi possibile, dobbiamo utilizzare un misuratore digitale e ben calibrato. I misuratori di pH digitali sono strumenti da laboratorio abbastanza fragili con una sonda delicata. Bisogna maneggiarli con precauzione e richiedono una manutenzione facile ma da effettuare periodicamente.

La scala del pH è di solito misurata da 0 a 14 (dove 0 è il valore più acido e 14 il più alcalino o basico), considerando pH 7 come il valore neutro, le nostre piante hanno bisogno di essere alimentate con un pH leggermente acido, e dobbiamo sempre misurare il pH dopo aver aggiunto i fertilizzanti o stimolanti all'acqua d'irrigazione, poiché questi spesso alterano il pH della soluzione nutritiva.

Per le coltivazioni in substrati inerti come la fibra di cocco e in generale in tutti i sistemi aeroponici ed idroponici, il grado di pH non dovrebbe mai essere inferiore a 5,5 e neanche superiore a 6,3 considerando che 5,5 è raccomandato per la crescita e 5,8 è raccomandata per la fioritura, e possono variare leggermente verso l'alto in fioritura avanzata per il massimo assorbimento di tutti i nutrienti.

Il pH raccomandato per colture di marijuana in terra si trova tra 6 e 6,8.

In generale, una pianta di marijuana in crescita necessita di un pH più acido e sempre più alcalino con il progredire della fioritura, sempre rimanendo entro i limiti appena elencati.

Philosopher Seeds
pH regolato per irrigare in terra

EC e marijuana

E' il secondo parametro che dobbiamo conoscere per irrigare e concimare correttamente le nostre piante, come nel caso del pH avremo bisogno di un tester digitale per essere precisi.

Misurare l'EC dell’acqua sarà utile per:

  • Preparare l'acqua con una buona EC per aggiungere i fertilizzanti
  • Controllare la EC finale della soluzione nutritiva dopo l'aggiunta di fertilizzanti e additivi

Per iniziare a fertilizzare dobbiamo partire da un’acqua con una EC vicina a 0,4 (parleremo sempre di miliSiemens), questo è facile da ottenere se partiamo da acqua osmotica o piovana (solitamente con EC tra 0,0 e 0,2) ed aggiungiamo calcio e magnesio, se non lo faremo molto probabilmente avremo carenze a breve termine.

Se partiamo da acqua di rubinetto, dipenderà molto dalla nostra zona geografica la qualità della stessa.

Di solito, se c'è una EC maggiore a 0,4 dovremo abbassarla con acqua distillata o acqua piovana fino a raggiungere questo valore, se abbiamo la fortuna che la nostra acqua abbia una EC uguale o inferiore a 0,4 la tratteremo come se si trattasse di acqua distillata e potremo aggiungere fertilizzanti senza doverla abbassare né trattare.

Philosopher Seeds
Preparando l'acqua d'irrigazione per aggiungere i nutrienti (questo misuratore lo fa in microSiemens)

E' difficile indicare una tabella fissa di EC per tutte le piante, le differenti genetiche hanno anche differenti necessità nutrizionali (in generale le piante con una predominanza indica accettano una maggiore EC rispetto a quelle di predominanza sativa), per questo conta molto la nostra esperienza e quanto bene conosciamo la pianta che stiamo coltivando, anche in mezzi inerti e idroponici solitamente si utilizza una EC più alta. Per illustrarlo prenderemo come esempio 2 piante del nostro catalogo:

Guayita

Per avere successo nella coltivazione di Guayita bisogna considerare che non è una pianta esigente in quanto a nutrienti,  quindi dobbiamo fare attenzione a che non mostri segni di un'eccessiva concimazione, il verde scuro e la foglia ad artiglio sarebbero i sintomi più evidenti, con questa genetica non è raccomandabile utilizzare una EC maggiore di 1,6 in terra per esempio.

Philosopher Seeds
Guayita di Philosopher Seeds

Black Bomb

Al contrario, Black Bomb dovuto alla sua dominanza quasi totalmente indica richiede una maggior quantità di nutrienti, di fatto nel nostro catalogo consigliamo di incrementare le dosi dalla 3ª alla 6ª settimana così che possa esplodere in una produzione spettacolare, in questo caso nell'accettare e assimilare maggior quantità di nutrienti potremo lavorare con EC più alte, seguendo l'esempio precedente, alla sesta settimana in terra potremo alimentare ad una EC di 1,8 o più, anche in base alle condizioni della nostra coltivazione in termini di temperatura e umidità.

Philosopher Seeds
Black Bomb di Philosopher Seeds

In futuro scriveremo alcuni post più tecnici su questo tema però ci sembrava importante che tutti potessero capire la funzione del pH e della EC nella coltivazione della marijuana. Speriamo vi sia piaciuto.

Saluti da Philosopher Seeds.

Commento a “PH ed EC nella coltivazione della marijuana” (11)

avatar

Oblo 28-07-2020
Salve, vorrei sapere se possibile: sono alle prime armi nel misurare ph ed ec nel mio box...uso acqua distillata; fertilizzanti/stimolatori..possiedo solo un misuratore del ph e rimango circa 6.2 x ora fase vegetativa x poi aumentare fino a 6.8 in fioritura...Non ho capito come aumentare e diminuire i valori di ec. Uso delle soluzioni apposta come quelle x calibrare il test x il ph o come??Grazie in anticipo

Philosopher seeds Staff

Berto 29-07-2020
Ciao, Se usi acqua distillata, quando applichi i fertilizzanti, la EC sarà già ai livelli corretti. Per il pH ci sono prodotti speciali che riescono ad alzare o abbassare il livello di pH. Saluti!

avatar

Giogio 18-05-2020
Salve io in idroponica ho Ec di partenza 0,35 l’acqua ha però una durezza complessiva di circa 20 gradi francesi, quindi Rocca di calcio ( circa 200mg/litro) sono troppi e nel caso cosa devo fare? Grazie

Philosopher seeds Staff

Berto 18-05-2020
Ciao Giogio, La EC approssimativa (quantità di nutrienti disciolti in acqua) dovrebbe variare tra 1-1.2 (crescita) e 1.4-1.8 (fioritura). Saluti!

avatar

Marco 17-03-2020
Ciao scusami ma ho un grande dubbio che non riesco a risolvere ho uno strumento ec come quello della foto che misura in microsiemens ma poi nelle descrizioni delle varietà si parla di ec a 1.6...pertanto 304 micro Siemens quanti sono in valore usato per le varietà. Grazie dell aiuto

Philosopher seeds Staff

Berto 23-03-2020
Ciao Marco È sempre meglio iniziare con una bassa EC nell'acqua di irrigazione, 0,4 senza aggiungere nutrienti, con nutrienti da 1 a 1,2, quando la pianta entra in fioritura la CE può andare più in alto. Saluti!

avatar

Antonio 15-05-2019
Ma non sono micro siemens? il mio misura così, ma anche nel misuratore in foto c'e quel simbolo.

avatar

Mr_Di 08-12-2018
Salve! Sto sperimentando coltivazione organica dove ho pretrattare il substrato con Ema, melassa e 50gr di guano in pellets 1-10-1, poco meno della dose consigliata. Purtroppo verificando run off vedo EC 5 (2500 ppm)!!! E ph a 5.5. il terriccio è un biocanna terra plus che ha EC 1, vi ho messo a dimora da 3 giorni piantoni di 6 GG germinati in Easy plug. In casi come questo, dove immagino ci sia eccesso di attività batterica (pH in caduta EC in salita) cosa consigliate? Pot 6.5 lt Melassa 3-0-3 2ml/lt Ema 1 ml/lt Dopo 7 gg di blande irrigate con questa soluzione ho la situazione sopra indicata nel pot. Le piantine sono a dimora da pochi gg e non hanno ancora radicato massicciamente nel panetto quindi non mi danno indicazioni, vorrei intervenire in anticipo prima dei danni. Grazie in anticipo

avatar

Antonio 11-04-2018
Ciao Vorrei capire bene come gestire l'irrigazione. Io parto con dell'acqua distillata con sistema home Made. Cosa significa aumentare l'ec? Aumento semplicemente la quantità di nutrienti? Grazie

Philosopher seeds Staff

Marta 16-04-2018
L'EC ideale è 0,4, da questo punto è possibile aggiungere sostanze nutritive. Se si trova al di sopra dei livelli indicati dovrai abbassarli con i filtri d´osmosi. Se al sotto dovrai principalmente aggiungere calcio e magnesio.

avatar

simone 15-02-2018
ciao vorrei sapere se è essenziale dover misurare l'ec dell'acqua che vado ad aggiungere o se posso controllare solo il ph. grazie in anticipo

Philosopher seeds Staff

Marta 21-02-2018
Ciao, nella coltivazione organica in un suolo sarebbe necessario misurare il EC. nel caso invece di una coltivazione con sistema idroponico dovresti misurare non solo il EC e PH.

avatar

ddd 01-01-2018
Ciao vorrei capire una cosa ,io attualmente sono in idroponica in fase vegetativa ph 5.5 non riesco a capire ec 105.7 significa che e a1.5?

Philosopher seeds Staff

Marta 10-01-2018
Ciao, ciao da parte di Philosopher seeds In idroponica il pH è compreso tra 5,5 e 5,6 ed arriva fino a 5,8, a seconda della marca del misuratore hai più o meno precisione nelle tue misurazioni. In teoria 105,7 sarebbe 1,05 di ec, non 1,5ec. Un saluto e buona fortuna col la tua coltivazione.

avatar

raf 04-07-2016
Ho delle piante alte 10 cm ed una si 40cm ho un problema alle foglie si seccano come se si bruciano come posso risolvere? Grazie

avatar

luca 27-04-2016
ciao se nella mia pianta di ganja ho il ph di 7.4 come faccio ad abbassarlo a 6,5 ? sono alle prime armi grazie in anticipo

avatar

Luciano Pandolfo 07-01-2016
Io ho dei vasi di Maria ho il ph 8+ sono in halcaline come posso fare per abbassare con caffè o altro . Umidita e un po superiore la luce sufficiente .vado bene al inizio avevo le foglie gialline

Philosopher seeds Staff

Alchimix 13-01-2016
Ciao. Se il pH è a 8 e coltivi in terra, è alto però non è del tutto necessario abbassarlo. Con il caffè non si abbassa il pH in una coltura di marijuana. Al massimo si usa acido citrico (limone). Per abbassare l’umidità, devi aumentare l’estrazione. Saluti

ATTENZIONE - domande su spedizioni e pagamenti

In caso di dubbi sui metodi di pagamento e di spedizione, consultare la sezione sistemi di pagamento e costi di spedizione Grazie!

Vuoi dare un'opinione su "PH ed EC nella coltivazione della marijuana" o fare una domanda su questo post?

Pubblichiamolo!

Puoi verificare che l'indirizzo e-mail sia corretto?

Informazioni su questo blog cannabico

Questo è il blog della banca di semi Philosopher Seeds . È rivolto a persone di età superiore ai 18 anni.

Troverai informazioni sull'autocoltivazione della cannabis, consigli, trucchi e novità dal settore della marijuana.

Per acquistare i semi di Philosopher Seeds e delle migliori seedbank europee, puoi consultare il nostro Catalogo


keyboard_arrow_up