Essiccazione e stagionatura della marijuana

In questo articolo metteremo in evidenza l'importanza dell'essiccazione, stagionatura. Questo procedimento migliora il sapore, l'aroma e l'odore delle cime secche di marijuana.

Prima di parlare dell'essiccazione e della concia delle piante vi raccomandiamo di leggere i due post precedenti riguardanti la raccolta della cannabis e la manicure finale della marijuana. Tra i coltivatori si dice di solito che quando si taglia una pianta solo la metà del lavoro è stata fatta. L'essiccazione e la concia fanno parte dell'altra metà.

Philosopher Seeds
Marijuana messa a seccare

Importanza dell'essiccazione e della stagionatura delle cime

Lo sviluppo di essiccazione e stagionatura o concia è fondamentale per ottenere miglior consistenza, sapore, odore ed effetto. Si tratta di eliminare l'umidità contenuta nelle cime, ma solo fino ad un certo punto.

È importante non farla seccare troppo per conservare la percentuale ideale di umidità e poterla conservare così per più tempo. Se facciamo seccare l'erba per troppo tempo influirà sul sapore e, al fumarla, noteremo che ci secca il palato, ci graffia la gola e provoca tosse. Una cima troppo secca si farà in polvere quando la dovremo triturare. Invece, una cima secca e stagionata al punto giusto si gonfia e sviluppa una struttura più spugnosa.

Philosopher Seeds
SuperJuani secca e stagionata

Questo processo permette di preservare per molto più tempo tutte le qualità organolettiche della marijuana.

Philosopher Seeds
Collezione di varietà di marijuana Philosopher Seeds

In definitiva, seccare e stagionare è tanto importante quanto coltivare bene.

Come seccare la marijuana?

Come già detto nel post della “manicure”, o pulitura finale dalle foglie, per seccare le piante si possono usare due metodi: mettere le cime separate o direttamente la pianta intera a testa in giù. In entrambi i casi dobbiamo controllare i parametri climatici dello spazio in cui facciamo seccare le piante.

L'umidità ideale per seccare marijuana è del 60% e la temperatura di 20°C.

Philosopher Seeds
Condizioni di essiccamento ideali

Con più umidità esiste il rischio che le gemme possano marcire; se invece è troppo bassa corriamo il rischio che possa seccare troppo velocemente.

Se la temperatura fosse troppo alta i terpeni (aromi) si volatilizzerebbero e l'erba perderebbe odore.

Un altro fattore molto importante è che questo processo venga fatto in uno spazio scuro e ventilato, dato che la luce provocherebbe un'ossidazione indesiderata dei tricomi (ghiandole di resina). La ventilazione dovrebbe essere tale che l'aria non arrivi direttamente alla pianta, perché potrebbe anche ossidarsi la resina.

Philosopher Seeds
Marijuana Philosopher Seeds in fase di essiccamento

Per controllare tutti questi parametri, vi consigliamo di utilizzare un termo-igrometro, un ventilatore e, se ce ne fosse bisogno, un deumidificatore.

Sapere quando la marijuana è secca

Se le condizioni climatiche sono perfette, le cime solitamente hanno bisogno di circa 7-10 giorni di asciugatura. I fiori più grandi e più densi avranno ovviamente bisogno di qualche giorno in più rispetto quelle più piccole. Alcune varietà come la SuperJuani o Guayita di solito ritardano circa due o tre giorni in più di altri ceppi genetici. Questo è dovuto alla quantità di cere che contengono.

Se avete lasciato l'intera pianta a seccare al contrario, c'è da tener conto che sarà pronta da tagliare quando, a partire dalla prima settimana, pieghiamo il ramo e si rompe. Se piegando il ramo sentiamo il tipico scricchiolio di legno che si spezza, vuol dire che è sufficientemente secca per iniziare la stagionatura o concia.

Una volta che le cime sono secche già si potrebbe fare un piccolo assaggio, però come spiegato in questo post, il lavoro non è finito.
È meglio aspettare che la stagionatura sia totalmente terminata per assaporare e godere di più dell'erba. Un po' di pazienza! Ci siamo quasi….

Stagionare marijuana

Il termine di "concia" o stagionatura si usa quando parliamo di perfezionare la marijuana. In pratica è quel processo in cui eliminiamo l'umidità che contengono le cime fino ad ottenere la percentuale ideale di umidità e così poterle conservare in ottimo stato e per più tempo.

Inizialmente i fiori saranno secchi solo esternamente e mettendoli in un barattolo di vetro ci renderemo conto che aprendolo il giorno dopo le cime saranno tornate da capo morbide e nuovamente umide. Questo accade perché nell'invasarla, l'interno della cima conserva ancora umidità. Per questo dobbiamo fare una lenta stagionatura per rimuovere l'umidità dalla cima dall'interno verso l'esterno, finché non è distribuita uniformemente in tutto il fiore.

Philosopher Seeds raccomanda di procedere alla stagionatura utilizzando barattoli ermetici di vetro, come quelli nella seguente foto.

Philosopher Seeds
Stagionatura di SuperJuani

Ogni giorno apriremo i barattoli per alcuni minuti e poi li chiuderemo di nuovo. Ripeteremo questa operazione finché aprendo sentiremo un odore ricco di marijuana. Il tempo di stagionatura dipende dalla varietà e dall'umidità contenuta nelle cime, ma dobbiamo considerare in generale tra 7 e 15 giorni.

Passato questo tempo viene il meglio: la degustazione!

Presto pubblicheremo un post in cui vi spiegheremo nei dettagli come realizzare una degustazione di marijuana professionale, secondo Philosopher Seeds.

Se avete qualche domanda o ancora qualche dubbio, potete lasciarci un commento qui stesso.

Saluti e adesso più che mai... ¡Buenos humos!

Commento a “Essiccazione e stagionatura della marijuana” (14)

avatar

Ale È cliente di Philosopher Seeds 25-12-2020
Salve come mai durante essiccazione perde tutto aroma pur rispettando umidità

Philosopher seeds Staff

Berto 28-12-2020
Ciao Ale, Più lentamente la marijuana si asciuga, meglio manterrà le sue proprietà, compreso il suo aroma. Che la marijuana perde il suo aroma durante l'essiccazione può essere dovuto al fatto che la marijuana non è molto aromatica, oppure non ha molta qualità a causa di una coltivazione errata. Se la tua marijuana è stata pesantemente manipolata durante il taglio e la rifinitura, i terpeni potrebbero essersi degradati. Per sapere se la tua marijuana mantiene l'aroma, devi schiacciare il bocciolo, tuttavia, finché non avrai curato non puoi essere sicuro che la tua marijuana abbia perso l'aroma. Saluti!

avatar

Bombazza 08-04-2020
Ciao ho una domanda... Ho i rami a seccare da una settimana nel growbox.. Aspiratore ed iniettore acceso e pure il ventilatore che punta basso per il giro di aria.. L'umidità e di circa 40 45%...le cime sembrano belle secche ma il ramo non si spezza... Cosa faccio?

Philosopher seeds Staff

Berto 14-04-2020
Buongiorno Bombazza, Taglia un fiore e controlla se all'interno è ancora molto bagnato. Se prendi il fiore e quando lo stringi si disintegra, l'erba è secca. Se al contrario quando si preme il fiore con le dita si nota che al centro del fiore è ancora duro, è ancora verde. Saluti!

avatar

stefano pichi 20-03-2020
ho un essiccatore classico da funghi e verdure , e due piante in diverse fasi di fioritura . Inevitabilmente non potrò usare il grow box per essiccare la Purple quindi devo ''inventarmi qualcosa'' : per esempio , uno sportello di un armadio di 50x50x90 , l'essiccatore APERTO posizionato dentro alla temperatura di 20° e i rami appesi nelle grucce per una decina di giorni . In teoria rispetterei i parametri del buio e dell'essiccazione lenta ... Rischio di fare una cazzata ? C'è qualcuno che può consigliarmi ?

Philosopher seeds Staff

Berto 23-03-2020
Ciao Stefano Lo spazio è corretto, ma dovrebbe avere una certa ventilazione, specialmente i primi giorni in cui la marijuana è molto verde. Oltre alla temperatura (18-20 gradi) osservare l'umidità, l'umidità ideale per asciugare la marijuana è del 50-60%. Saluti!

avatar

gianka 22-01-2020
e cmq complimenti!!!

avatar

gianka 22-01-2020
ciao ragazzi praticamente ho una magnum in fioritura da 40 gg e nn ho piu nulla da fumare e ne ho tagliato un rametto cosa succede se lo secco piu rapidamente praticamednte vicino a una fonte di calore nn diretta perderà solo gli aromi e i profumi o perderà anche tutto l effetto??

Philosopher seeds Staff

Berto 22-01-2020
Ciao Gianka, Conosciamo la sensazione quando non c'è nulla da fumare! Tagliare un ramo non è un problema, ma se si desidera anticipare l'essiccazione con una fonte di calore artificiale, come dici tu, la marijuana perderà molto del suo effetto e aroma. Meglio avere un po 'più di pazienza. Saluti! I 7 errori più comuni durante l’essiccazione della marijuana

avatar

Grace 22-05-2019
Si può usare la lampada hqi-e 400w invece della cfl??

Philosopher seeds Staff

Berto 23-05-2019
Ciao Grace, Per la fase di crescita può funzionare, ma per la fioritura è necessario un altro tipo di messa a fuoco, poiché non ha lo spettro di luce corrispondente per la fase di fioritura saluti !!

avatar

Fra 01-04-2019
Dopo averla messa nel barattolo e averla aperta ogni giorno per una settimana mi sembrava ok l' ho lasciata chiusa due giorni e odora come di fieno. Ed è molto morbida. L'ho rimessa fuori a seccare adesso. O avete altri consigli?

Philosopher seeds Staff

Berto 02-04-2019
Se noti che l'umidità è alta, è meglio rimuoverla del barattolo per ventilare ed evitare la decomposizione della marijuana. saluti

avatar

Stefano 19-11-2018
Ciao Ho un armadio di essiccazione e l umidità è del 44% Va bene?

avatar

Mio Nuovo 24-09-2018
Il polesterolo ottimo!!!

avatar

Miky 10-08-2018
Salve , per la concia noto che viene sempre consigliato di usare il vetro . È male usare plastica o "altro" ?

Philosopher seeds Staff

Marta 21-08-2018
Salve, si raccomanda di usare il vetro perché non lascia residui

avatar

Lele 22-09-2016
Ciao a tutti hola a todos Ho due piante indica e due sativa in vaso da 40 l. .una delle indiche iniziava a essere ambata e l'ho tolta, adesso ho fatto la prima pulizia totale delle foglie ed è in una stanza a 19 gradi al buio e con un bel ricircolo. .è passata oggi una settimana. .mi sembra che inizi ad asciugare quanto tempo ancora prima di metterla nel vetro?

avatar

Diego 11-09-2016
Ma se lascio la pianta intera e la metto a essiccarla senza curarla cioè lasciandoli tutte le sue foglie per toglierle in seguito può causare problemi?

avatar

mario 27-08-2016
Ciao a tutti, ho iniziato la fase di essiccatura, con l'umidità intorno al 50 % e la temperatura a 28\30° che non riesco a far abbassare. Presumo la temperatura sia troppo elevata!!!Cosa mi consigliate di fare? Saluti e grazie

avatar

Lele79 20-05-2016
GRANDI...SPERO DI RIUSCIRE CON I VOSTRI CONSIGLI...

ATTENZIONE - domande su spedizioni e pagamenti

In caso di dubbi sui metodi di pagamento e di spedizione, consultare la sezione sistemi di pagamento e costi di spedizione Grazie!

Vuoi dare un'opinione su "Essiccazione e stagionatura della marijuana" o fare una domanda su questo post?

Pubblichiamolo!

Puoi verificare che l'indirizzo e-mail sia corretto?

Informazioni su questo blog cannabico

Questo è il blog della banca di semi Philosopher Seeds . È rivolto a persone di età superiore ai 18 anni.

Troverai informazioni sull'autocoltivazione della cannabis, consigli, trucchi e novità dal settore della marijuana.

Per acquistare i semi di Philosopher Seeds e delle migliori seedbank europee, puoi consultare il nostro Catalogo


error_outline Utilizzo dei cookies

Utilizziamo cookie propri e di terzi per migliorare l'esperienza di navigazione e offrire contenuti di interesse. Continuando a navigare capiamo che accetti la politica sui cookie di Philosopher Seeds

keyboard_arrow_up