Lavaggio delle radici di marijuana alla fine della fioritura

Tra tutte le procedure da eseguire in un raccolto di marijuana, non c'è nessuno che sia tanto semplice ed importante quanto il lavaggio delle radici alla fine della fioritura. Questa semplice operazione, che è fondamentalmente inondare il substrato con acqua, può fare la differenza per ottenere  o meno un buon risultato nella raccolta delle gemme di marijuana, che in caso di non aver lavato correttamente le piante presenteranno resti di sostanze nutritive che daranno origine a il suo sapore al tasto.

Pianta di cannabis pronta per la mietitura
Pianta di cannabis pronta per la mietitura

Perché lavare le radici alla fine della fioritura?

Dopo settimane applicando le necessarie sostanze nutritive e possibili trattamenti con insetticidi / fungicidi alle piante, il terreno di coltura può soffrire di un eccesso di residui, per lo più residui di fertilizzanti sotto forma di sali minerali. Inoltre, questo eccesso di sostanze nutritive si manifesta non un eccesso di fertilizzanti data dall'idea sbagliata che più cibo si da, più gemme si ottengono.

Attraverso i processi metabolici della pianta, questi sali minerali concentrati nel substrato raggiungono le gemme, rovinando il sapore e la qualità della resina nel caso in cui vengano raccolti senza essere stati adeguatamente lavate, cioè senza aver rimosso i resti di sostanze nutritive dalla pianta e dal substrato.

Questo accumulo di sali nelle gemme è dannoso quando si brucia, ovvero quando si fuma. Di solito lascia una cenere scura, quasi nera, e a volte si possono osservare anche scintille quando si brucia.Secondo la logica, se questi sali minerali non vengono eliminati dal substrato continueranno a raggiungere le gemme, alterando negativamente il risultato finale dei fiori e danneggiando seriamente la qualità del nostro raccolto di marijuana.

L'applicazione dei fertilizzanti durante la coltivazione genera un accumulo di sali nel substrato
L'applicazione dei fertilizzanti durante la coltivazione genera un accumulo di sali nel substrato

Quando fare il lavaggio delle radici?

A seconda della varietà di marijuana che coltiviamo,quando si tratta della richiesta di nutrienti da parte della pianta di solito il momento apice si verifica dopo circa 40-60 giorni di fioritura. Da lì, la pianta inizia a ridurre il consumo di nutrienti, in particolare fosforo e potassio (i due nutrienti principali in questa fase).

Così, se la pianta è stata sovralimentata o ci sono resti di fertilizzanti nel terreno, la pianta si nutre di quest’ultime, cosa sicuramente indesiderata perché l'ideale sarebbe raccogliere il cannabis quando la pianta ha esaurito le sostanze nutritive disponibili nel terreno e nelle sue riserve. Per raggiungere questo obiettivo, negli ultimi 15-20 giorni precedenti alla raccolta, è necessario utilizzare solo acqua per annaffiare le piante (ci sono anche prodotti specifici per la fase di lavaggio).

La conseguenza più visibile di questa diminuzione del consumo di nutrienti è la decolorazione delle foglie della pianta di marijuana alla fine della fioritura, che sfumano dal verde al giallo a partire dalle foglie più basse. Perché? Innanzitutto, la pianta avrà esaurito i nutrienti disponibili nel terreno di coltura. Dopo questo, consumerà quelli immagazzinati nelle sue riserve, perdendo il colore verde delle foglie e quindi eliminando gran parte della sua clorofilla. In questo modo raccoglieremo le gemme in perfette condizioni, e per loro non sarà necessario un lungo periodo di stagionatura per mostrare un vero e proprio profilo di terpeni.

Foglie giallastre di due Orange Candy coltivate all'aperto e in fase finale di fioritura
Foglie giallastre di due Orange Candy coltivate all'aperto e in fase finale di fioritura

Se, al contrario, la pianta non entra in quella decolorazione, prevalendo un forte tono verdastro nelle foglie, significa che la pianta continua a nutrirsi con il resto dei nutrienti accumulati nel substrato, in altre parole, che ha ancora sostanze nutritive disponibili. Quindi dobbiamo procedere al lavaggio delle radici con l'aiuto di enzimi; questa azione li dissolverà ed eliminerà i resti dei fertilizzanti che sono rimasti nel substrato sotto forma di sali minerali.

Circa due settimane dopo aver iniziato il lavaggio delle radici (a volte alcuni giorni), si potrà vedere come il verde delle foglie sta progressivamente   scomparendo per acquisire un colore giallastro, più in linea con l'aspetto che la cannabis dovrebbe avere sul palco fine del raccolto. Questa decolorazione della pianta durante la sua ultima fase della vita è desiderabile e non dovrebbe preoccuparvi! Inoltre, e come abbiamo visto, questo aiuta a rilasciare la clorofilla accumulata nella pianta, e che durante l'essiccazione e la maturazione dell'erba dovrebbe finire per abbattere e scomparire completamente.

Come fare il lavaggio delle radici?

Per eseguire il lavaggio delle radici ci sarebbe bisogno solo di abbondante acqua. L'operazione può essere eseguita con acqua domestica, ottenuto unendo un tubo al rubinetto, questo faciliterà notevolmente il lavoro. Bisogna fare attenzione per garantire che l'acqua sia bilanciata, con valori non superiori a 6,5 se si tratta del pH e 0,4 (o meno) per l EC. Normalmente le acque delle reti pubbliche soddisfano questo requisito.

Se le radici da sterilizzare sono di una coltivazione di marijuana alláperto, l'operazione sarà semplice da eseguire, semplicemente inondando i vasi con  acqua e lasciandola evaporare completamente; operazione da ripetersi due o tre volte (se si dispone di un misuratore EC, si puó controllare come  i valori nell'acqua di scarico diminuisce gradualmente, lavando le radici).

Lavaggio della radice mediante irrigazione automatica (Foto: Alchimiaweb)
Lavaggio della radice mediante irrigazione automatica (Foto: Alchimiaweb)

Se la coltura è al chiuso ci sará bisogno di altre infrastrutture, ma anche il processo coinvolge saturare i vasi con acqua e drenare generosamente. Nel caso di una coltivazione indoor, l'acqua drenata dai vasi può essere raccolta nel vassoio di coltura e si potrá drenare rapidamente attraverso un semplice scarico.

Sia nel caso di una coltivazione sia all'aperto che al chiuso, dobbiamo osservare il colore dell'acqua drenata dopo aver lavato le radici; mentre ripetiamo l'operazione, vedremo come l'acqua diventerá sempre meno sporca e conterrá sempre meno nutrienti.

Come già detto, per rendere l'operazione più precisa bisognerebbe avere un misuratore elettromagnetico per conoscere il carico dei sali nell’ acqua di scarico. Prima usare il misuratore EC  per l’acqua pulita utilizzata per le radici di lavaggio, e quindi misurare elettroconduttivitá della restante acqua sporca drenata, per cui la differenza tra uno e l'altro si ottiene.

L'obiettivo è quello di abbassare il livello elettroconduttivitá dell’ acqua drenata al livello dell'acqua prima della pulizia. È necessario ripetere l'operazione di allagamento del substrato fino a quando i livelli EC dell’ acqua pulita e acqua sporca sono uguali. Naturalmente, dopo  il lavaggio delle radici alla fine della fioritura non deve ri-applicare qualsiasi fertilizzante per il raccolto, basta seguire con la solita irrigazione (con acqua o un prodotto per la fase di pulizia) e aspettare qualche giorno per raccogliere i frutti privi di qualsiasi residua che delizierà  persino l’utente più esigente.

Vi auguriamo a tutti un buon raccolto!

Commento a “Lavaggio delle radici di marijuana alla fine della fioritura” (17)

avatar

Messicano 27-07-2021
Ciao, quante volte si deve fare il risciacquo durante la giornata della fase di pre raccolto. E per risciacquo si intende di annaffiare abbondantemente finché l'acqua non esce dal substrato ? Grazie.

Philosopher seeds Staff

Ruben Philosopher Seeds 03-08-2021

Ciao Messicano,

15 giorni prima del raccolto dovrai realizzare un lavaggio di radici, innaffiare con una quantità di acqua che sia il doppio della capienza del vaso (in litri). Il lavaggio di radici si realizza per eliminare i sali accumulati nel sustrato e per fare in modo che la pianta resti senza azoto completando il suo ciclo il meno verde possibile. Dopo il lavaggio di radici, e quando sarà necesario, la pianta dovrà essere innaffiara solamente con acqua fino al raccolto.  

avatar

ivan 29-01-2021
salve ragazzi/e ho un dubbio al quale voi sicuramente saprete darmi il consiglio giusto. Quando sarà il momento di fare il lavaggio delle radici (questo in idroponica) lo dovrò fare quando la percentuale dei tricomi è giusta per la raccolta o (taglio) quindi abbastanza lattiginosi,in base hai gusti propri oppure, circa 10 giorni prima di arrivare a quel punto di maturazione iniziare il lavaggio così da lasciare che i trinomi non ancora pronti possano arrivare a maturazione e nello stesso tempo svuotare la pianta dai residui dei fertilizzanti, contando che userei anche il flora clean della GHE. Quindi per capirci il mio dubbio è se la pianta dal momento che è pronta al taglio deve essere anche vuota dai fertilizzanti oppure, se devo iniziare circa 10 giorni prima con il lavaggio così che i giorni rimanenti la pianta possa finire di maturare e arrivare al taglio, ma senza fertilizzanti ma solo acqua e flora clean GHE. Molte grazie per ora arrivederci a presto...

Philosopher seeds Staff

Berto 04-02-2021
Ciao Ivan, Puoi tagliare il compost di base e continuare le ultime settimane solo con P-K rimuovendo l'azoto e l'ultima settimana solo con l'acqua. Quindi non è necessario effettuare alcun lavaggio delle radici. Saluti!

avatar

Mario 30-09-2020
Io innaffio le piante un giorno si ed uno no mettendo un giorno solo acqua e un giorno acqua con fertilizzante ,per effettuare il risciacquo devo mettere acqua tutti i giorni o continuo con un giorno sì e uno no?

Philosopher seeds Staff

Berto 01-10-2020
Ciao Mario, Dipende dal calore e dal grado di umidità del tuo spazio di coltivazione. Prima di annaffiare guardare il sottofondo, immergendo il dito nel terreno, verificare il grado di umidità. Se manca l'acqua te lo indicherà anche la pianta, vedrai che le foglie sono sciolte, senza forza. Saluti!

avatar

Roberto 13-07-2020
Salve, dopo il lavaggio finale alle radici dove dovranno vivere le piante prima di essere tagliate, sempre sotto le lampade ho al buio?? Grazie

Philosopher seeds Staff

Berto 14-07-2020
Ciao Roberto, Dopo il lavaggio delle radici, dovrebbero essere necessari circa 15 giorni affinché la pianta esegua l'intero processo di pulizia, dalle radici ai fiori. In questo momento la coltivazione deve rimanere la stessa, con le luci collegate all'interno del suo foto-periodo, solo il fertilizzante non deve essere applicato nell'irrigazione. Saluti!

avatar

Massimiliano 10-07-2020
Salve ho fatto il lavaggio delle radici lei è pronta devo ancora aspettare 2 o 3 giorni prima di tirarla giu? O il giorno dp si puo gia tirare giu?

Philosopher seeds Staff

Berto 13-07-2020
Ciao Massimiliano, Dopo aver lavato le radici è necessario attendere circa 15 giorni prima del taglio, la pianta ha bisogno di questo tempo per eseguire l'intero processo di pulizia, dalle radici ai fiori. Durante questi 15 giorni continuate ad annaffiare, solo con acqua, se si tratta di acqua di pioggia o di osmosi molto meglio. Saluti!

avatar

francesco innocenti 01-07-2020
ho intenzione di fare il flush finale ultimi giorni (3-4) con magnesio: voi che dite? poi volevo sapere quanto tempo dovrebbe passare tra un flusch e l ‘ altro? devo aspettare che il terreno sia secco? oppure? Grazie e aspetto i Vostri preziosi consigli. Non capisco, se mi potete gentilemnte spiegare, cosa centra di far germinare prima il seme, se io sono con autofiorenti. La ia domanda era riguardo allo sciacquo finale , quanti ne devo fare e se uso il magnesio cosa succede. Grazie

Philosopher seeds Staff

laia 03-07-2020
Salve, usare il magnesio negli ultimi giorni prima del raccolto è inutile ... meglio usare l'acqua solo se è alla fine della coltivazione.

avatar

francesco innocenti 24-06-2020
salve...ho intenzione di fare il flush finale ultimi giorni (3-4) con magnesio: voi che dite? poi volevo sapere quanto tempo dovrebbe passare tra un flusch e l ' altro? devo aspettare che il terreno sia secco? oppure? Grazie e aspetto i Vostri preziosi consigli

Philosopher seeds Staff

laia 30-06-2020
Buongiorno Francesco, La speranza non è mai persa! La prossima volta, ti consigliamo di germinare il seme in anticipo, con i metodi spiegati nell'articolo. Un saluto!

avatar

David 11-06-2020
Ciao, purtroppo per motivi di inesperienza sono partito tardi con il risciacquo. Le piante sono già pronte e ho paura di ritardare troppo la potatura, se dovessi completare le 2 settimane di routine di risciacquo. Posso anticipare facendo solo una settimana? Le foglie sono ancora un po' verdi ma tricomi e pistilli sono già pronti. Finora ho usato concimi organici biobizz. Grazie

Philosopher seeds Staff

Berto 12-06-2020
Ciao David, Se si desidera accelerare il processo, ci sono alcuni prodotti che, mescolati con acqua, aiutano a dissolvere i sali minerali residui nel substrato. Saluti!

avatar

Emer 03-06-2020
Ciao, purtroppo io ho fatto il lavaggio troppo tardi(da 3 giorni circa a oggi) però la mia autofiorente ha già poco più di due mesi e ha metà dei tricomi color ambra.. Insomma oggi sarebbe il momento perfetto per raccogliere(non vorrei farla maturare troppo anche perché già è abbastanza matura).. Conviene aspettare o posso raccogliere? La terra sotto è umida ma sopra è già asciutta, inoltre da quando ho fatto il lavaggio non l'ho più innaffiato e per tutta la sua vita ha avuto solo nutrienti organici

Philosopher seeds Staff

Berto 04-06-2020
Buongiorno Emer, Di solito si consiglia di tagliare la pianta con il substrato asciutto, ma non è grave tagliare la pianta con il substrato leggermente umido. Saluti e buenos humos!

avatar

Serafino 20-05-2020
Ciao l’ultimo lavaggio dopo il raccolto va fatto quando esattamente?quando i tricomi sono l’attiginosi per il 70% e il 30% gelatinosi, o quando sono 50% lattiginosi e i restanti ambrati?

Philosopher seeds Staff

Berto 21-05-2020
Ciao Serafino, Circa 15 giorni prima del raccolto sarebbe la cosa giusta, quindi i tricomi hanno mostrato una resina piuttosto trasparente, suppongo che sia quello che tu chiami gelatinoso al 70-30%. Saluti!

avatar

Broccolo 28-04-2020
Si possono fare potature come lollipopping e taglio apicale su blu Berry e critical autofiorenti? Inoltre dopo aver tagliato la pianta è vero che tenendola un ora a testa in giù con ancora le foglie può aumentare la qualità finale del prodotto ?

Philosopher seeds Staff

Berto 29-04-2020
Ciao Broccolo, Puoi fare la potatura apicale, anche se nelle varietà autofiorenti non è consigliabile. La qualità finale della pianta dipende dal fare una buona coltura e una buona essiccazione, girarla o meno non è un fattore determinante nella qualità finale. Saluti!

avatar

€4nn481s 28-04-2020
Il viaggio delle radici prima della raccolta può essere effettuato con acqua e limone portando il ph a5,5/6?

Philosopher seeds Staff

Berto 29-04-2020
Ciao, Meglio un prodotto simile a HESI Powerzyme rispetto al limone. La misura importante nel lavaggio delle radici è la EC, l'acqua nello scarico deve dare una EC vicina a quella dell'acqua che usiamo per fare il lavaggio. Saluti!

avatar

Sara 04-04-2020
Ciao ragazzi, credo di avere commesso un errore di tempistica imperdonabile nel risciacquo delle radici nel senso che, non potendolo fare con lo scorrere dell'acqua, ho semplicemente interrotto i fertilizzanti solo una decina di giorni prima che le tagliassi, irrigandole due volte unicamente con acqua. "Ovviamente" ora a prodotto finito il sapore è molto amaro. Esiste una procedura (un miracolo) che possa attenuare questa amarezza, ripulendo oltretutto l'erba dai residui dei fertilizzanti? Grazie :-/

Philosopher seeds Staff

Berto 06-04-2020
Ciao Sara, Non riesco a pensare a nulla che possa eliminare il cattivo gusto che è rimasto nella tua marijuana. Suppongo che tu abbia fatto una buona asciugatura e quindi una buona stagionatura, questo aiuta sempre a sfumare il sapore e l'aroma finali. C'è un trucco che viene usato per reidratare la marijuana, è quello di aggiungere in un contenitore ermetico alla marijuana un pezzo di buccia fresca di alcuni frutti (arancia, limone, banana ...), è importante che la buccia non abbia un contatto diretto con marijuana e ogni giorno aprite il contenitore alcune volte. Questo trucco, oltre alla reidratazione, lascia anche un certo aroma del frutto usato nell'erba, forse questo potrebbe aiutare a mitigare il cattivo sapore della tua marijuana. Saluti !!

avatar

gianka 08-03-2020
ragazzi buongiorno vorrei sapere quanto c'è di vero per il risciacquo con acqua e ghiaccio per la produzione di tricomi..in bocca al lupo a tutti!!!! <3

Philosopher seeds Staff

Berto 09-03-2020
Ciao Gianka, Nel tuo commento sorgono due temi, da un lato c'è il lavaggio delle radici che serve solo a rimuovere il residuo di sali minerali dal substrato, accumulato dall'applicazione di sostanze nutritive durante la coltura. Questo lavaggio viene eseguito con acqua non inferiore a 18 gradi di temperatura. Un altro temi è la produzione di tricomi, questi non dipendono da un lavaggio con acqua fredda e ghiaccio, la produzione di tricomi dipendono di applicare una buona alimentazione e dal rispetto dei corretti standard delle condizioni ambientali di cui le piante hanno bisogno. Da lì qualsiasi trucco può funzionare o meno, se funzionano, normalmente, il miglioramento è minimo, ma se non funziona, queste invenzioni finiscono per causare stress alle piante, ritardando o influenzando negativamente la produzione e la qualità della marijuana. Saluti !!

avatar

Oba 19-10-2019
Ho visto nelle video che dopo la coltivazione vanno a lavare i fiori con l’acqua e limone e bicarbonate del soda, per eliminare i insetti Questo serve anche per fiori indoor ? Qualcuno ha fatto questo prima

Philosopher seeds Staff

Berto 21-10-2019
Ciao Oba, È un'operazione delicata e dovrebbe essere eseguita solo se non esiste altro rimedio. Se hai intenzione di bagnare i fiori per eliminare gli insetti, pensa che dovresti asciugare rapidamente la marijuana, se non c'è pericolo di infezione da funghi. Ciò che non possiamo raccomandare, poiché non conosciamo il risultato, è aggiungere limone o bicarbonato all'acqua. Saluti !!

avatar

camo 18-05-2019
se uso il terriccio all mix della biobizz senza fertilizzarti ulteriori, la pianta ha sempre bisogno del lavaggio radici? grazie

Philosopher seeds Staff

Berto 23-05-2019
Ciao camo, Se la pianta non è stata eccessivamente fertilizzata, è solo necessario lavare le radici prima della raccolta. saluti !!

avatar

Maffy 22-01-2019
Il lavaggio radici lo posso fare ultima settimana di fioritura ?

Philosopher seeds Staff

Marta 13-02-2019
Puoi lavare le radici nel mezzo del periodo di fioritura e alla fine, 15 giorni prima del raccolto.

ATTENZIONE - domande su spedizioni e pagamenti

In caso di dubbi sui metodi di pagamento e di spedizione, consultare la sezione sistemi di pagamento e costi di spedizione Grazie!

Vuoi dare un'opinione su "Lavaggio delle radici di marijuana alla fine della fioritura" o fare una domanda su questo post?

Pubblichiamolo!

Puoi verificare che l'indirizzo e-mail sia corretto?

Informazioni su questo blog cannabico

Questo è il blog della banca di semi Philosopher Seeds . È rivolto a persone di età superiore ai 18 anni.

Troverai informazioni sull'autocoltivazione della cannabis, consigli, trucchi e novità dal settore della marijuana.

Per acquistare i semi di Philosopher Seeds e delle migliori seedbank europee, puoi consultare il nostro Catalogo


error_outline Utilizzo dei cookies

Utilizziamo cookie propri e di terzi per migliorare l'esperienza di navigazione e offrire contenuti di interesse. Continuando a navigare capiamo che accetti la politica sui cookie di Philosopher Seeds

keyboard_arrow_up