Manuale di coltivazionePagina 4

Preparare un buon substrato organico per la marijuana

Preparare un buon substrato organico per la marijuana

Preparare un buon substrato biologico per la coltivazione di marijuana indoor o outdoor è un problema ricorrente, e con questo post cercheremo di aiutarvi a realizzare il vostro mix. Questa opzione di coltura offre certamente la migliore qualità di marijuana che possiamo raccogliere. Evita che i terpeni vengano alterati da sapori provenienti dai fertilizzanti, a volte troppo aggressivi.

Miscela di terra organica per marijuana raccomandata da Philosopher Seeds

Il team di Philosopher Seeds lavora con tutti i tipi di substrato e sistemi di coltura per realizzare prove di coltivazione, ma quando si tratta di selezioni genetiche, per determinare quali saranno le prossime varietà che andranno in catalogo, optiamo per l'utilizzo della miscela di substrato che vi descriviamo di seguito.

Per 100 litri di substrato:

  • 70 litri di substrato tipo light mix
  • 20 litri di humus di lombrico (migliora il substrato in molti aspetti)
  • 5 litri di fibra di cocco (aera il terreno e trattiene l'acqua)
  • 5 litri di perlite (aera il substrato e trattiene l'acqua)
  • 200 grammi di Nutrihemp (praticamente favorisce la crescita)
  • 1,5 Kg di Guano di pipistrello in polvere (favorisce la fioritura)
  • 450 gr. di Bacto Force (migliora il terreno aggiungendo batteri, enzimi e funghi benefici)
  • Micorrize, la quantità dipende dalla marca (favorisce la radicazione)

Leggi di più

19 Commenti:

Guida su come scegliere tra le varietà di marijuana Philosopher Seeds

Guida su come scegliere tra le varietà di marijuana Philosopher Seeds

Prima di tirar fuori una nuova varietà, il banco di semi Philosopher Seeds e il suo collettivo di breeders aggiunge la propria genetica nella linea di prova Test Line e grazie al gruppo di collaboratori e coltivatori più vicini si possono realizzare tutti i tipi di prove di coltivazione prima di uscire sul mercato. In queste prove si verifica la stabilità di tutti gli ibridi, così come le sue caratteristiche principali di coltivazione: dimensioni, allungamento, produzione, potenza, aroma e sapore. Molte di queste linee di prova finiscono per non esserci nel catalogo ufficiale, anche se sono stati dei buoni ibridi. Non è mai facile prendere una decisione di questo tipo e si cerca sempre di aggiungere nuove linee con nuovi parentali non introdotti ancora ufficialmente.

Leggi di più

0 Commenti:

CO2 básico en cultivo de marihuana

CO2 básico en cultivo de marihuana

Hablaremos aquí del CO2 que a veces se utiliza en el cultivo de marihuana para ver la reacción de las plantas utilizando este gas. Se trata de un post relativamente sencillo para que todo el mundo pueda entender para que se usa CO2 en los cultivos de marihuana en interior. Más adelante os propondremos un post más detallado y más técnico.

Para empezar, tendremos que hablar un poco de química para familiarizarse con este gas.

¿Qué es el CO2?

El CO2 está compuesto por 1 átomo de carbono y 2 de oxígeno. Es una molécula química lineal y su formula desarrollada por Lewis es: O=C=O

Leggi di più

1 Commenti:

Piante di marijuana in fase vegetativa

Piante di marijuana in fase vegetativa

Dal team di Philosopher Seeds in questo articolo vi elencheremo i parametri che secondo noi sono i più corretti per una crescita ottimale della cannabis sia indoor che outdoor e dei tipi di crescita più adeguati al nostro spazio e metodo di coltivazione. Parleremo di piante di fotoperiodo normale, sia regolari che femminizzate, però non di piante di marijuana autofiorenti visto che il passaggio da crescita vegetativa a fioritura avverrà in maniera automatica.

Leggi di più

23 Commenti:

Tecniche di potatura della marijuana

Tecniche di potatura della marijuana

Le potature nelle colture di marijuana hanno una funzione molto specifica, massimizzare il rendimento nello spazio di coltivazione attraverso il taglio o direzione dei rami principali. In tal modo si facilita la trasmissione interna degli ormoni della crescita (auxine) per tutta la sua struttura vegetativa. In questa maniera è facile generare una crescita più robusta e compatta che ci permetta di ottenere fiori più densi e delle piante di marijuana produttive.

Grazie a questi metodi si possono coltivare delle varietà di grandi dimensioni in uno spazio indoor ridotto, oppure ottenere un buon raccolto di marijuana outdoor in balconi e terrazze. In questo modo conseguiremo una produzione estrema con ognuna delle varietà di Philosopher Seeds grazie a metodi come: le potature F.I.M., la tecnica L.S.T. (Low Stress Training), il conosciuto Super-Crooping, ed incluso una nuova tecnica di modellazione conosciuta come Wesley Cross Branch.

Leggi di più

24 Commenti:

Come trapiantare marijuana

Come trapiantare marijuana

Generalmente durante la vita delle nostre piante di marijuana, arriverà il momento in cui avremo bisogno di trapiantarle in un contenitore o in un vaso più grande, normalmente più di una volta. E' importante realizzare questo lavoro dato che il contenitore finirà per essere piccolo, limitando così il normale sviluppo delle radici e per questo, la crescita e la salute delle nostre piante di cannabis.

Realizzando un trapianto adeguato, faremo in modo che le radici seguano espandendosi e che abbiano più substrato di cui alimentarsi.

Leggi di più

8 Commenti:

Come irrigare piante di marijuana in terra

Come irrigare piante di marijuana in terra

Come prima cosa, c'è da sapere che la scelta della terra è un fattore molto importante, per questo motivo sceglieremo una terra ben aerata e che trattenga l'acqua sufficientemente. La chiave sta nell'incontrare un equilibrio, ne poco ne molto, il punto giusto dipende fondamentalmente da ogni coltivatore.

Per migliorare il nostro substrato in quanto a ritenzione idrica, utilizziamo principalmente perlite e fibra di cocco. Anche le proporzioni di questi elementi dipendono da ogni coltivatore, però spesso variano per la perlite tra 10% e 20%, e tra 10% e 30% per la fibra di cocco.

La maggior parte dei sacchi di terra venduti nei Grow Shop contengono già miscele con questi materiali e con un pH adatto alla coltivazione di marijuana. Philosopher Seeds raccomanda senza dubbio di optare per quello prima di comprare un qualsiasi substrato in qualche negozio di giardinaggio convenzionale.

Leggi di più

54 Commenti:

PH ed EC nella coltivazione della marijuana

PH ed EC nella coltivazione della marijuana

In Philosopher Seeds crediamo sia molto importante conoscere pH ed EC dell'acqua quando è il momento di irrigare e concimare le nostre piante di marijuana, se li regoliamo e li controlliamo in modo corretto, ci assicuriamo che le piante assimilino tutte le sostanze nutritive necessarie, mantenendosi sane, senza carenze per tutta la coltura e cercando di ottenere la massima produzione possibile.

Il pH è il coefficiente che indica l'acidità o l'alcalinità dell'acqua, più avanti approfondiremo il discorso dato che diversi tipi di terreni di coltivazione necessitano di differenti regolazioni del pH.
La EC è l'elettro-conducibilità della nostra acqua, o in altre parole, la quantità di sali in essa disciolti. Quanto più fertilizzante avrà la nostra acqua, più la EC sarà alta.

Leggi di più

11 Commenti:

Coltivare marijuana outdoor

Coltivare marijuana outdoor

Piantare cannabis outdoor con Philosopher Seeds

In questo articolo vi spiegheremo come ottenere un buon raccolto outdoor con le varietà proposte nel nostro catalogo, visto che prima di tutto, un passo molto importante sarà scegliere dei semi di marijuana che si adattino bene alla nostra situazione geografica ed al nostro metodo di coltivazione.

Leggi di più

15 Commenti:

Coltivazione di autofiorenti outdoor

Coltivazione di autofiorenti outdoor

Philosopher Seeds pensa ai coltivatori che optano per nuove strategie per realizzare le loro colture stagionali. Ecco perché le varietà autofiorenti guadagnano terreno rispetto alle loro antesignane regolari o femminizzate. Queste piccole piante terminano il loro ciclo vitale in soli 75 giorni dalla germinazione, per i coltivatori motivo sufficiente per preferirle e poter così realizzare diversi raccolti nella stessa stagione: primavera, estate e incluso autunno, se le temperature lo permettono. Inoltre la loro facile alimentazione permette di ottenere raccolti abbondanti con un costo ridotto. La loro altezza supera difficilmente il metro e possono facilmente passare inosservate.

E' importante conoscere le ore di luce che stanno ricevendo nel luogo dove si realizzeranno per poter ottenere la massima produzione possibile. A partire da 10 ore di luce, le piante possono formare fiori compatti e densi, che mostrano facilmente un buono strato di resina. Le tre varietà automatiche di Philosopher Seeds sono: la marijuana Cheesy Auto, White Yoda Auto e Fraggle Skunk Auto. Tre autentiche varietà autofiorenti molto stabili e capaci di produrre più di cento grammi per ogni pianta coltivata.

Leggi di più

20 Commenti:

Top 3 delle varietà di marijuana più produttive

Top 3 delle varietà di marijuana più produttive

In questo Top 3 vi mostreremo le nostre varietà più produttive, quelle dalle quali potrai raccogliere una maggiore quantità di cime di alta qualità, ricoperte da lussureggiante resina. Adatte a colture indoor e outdoor, ideali per realizzare concentrati di resina, ottenendo così, i suoi preziosi tricomi che tanto ci appassionano. In Philosopher Seeds lavoriamo per offrire ibridi e varietà pure molto produttive oltre che con qualità di sapore e potenza molto particolari. Una selezione molto interessante dove potrai conoscere le caratteristiche di ciascuna di esse, e poter scegliere facilmente quale si adatta meglio alla tua coltivazione e necessità. (Coltura in piena fioritura in 6-8 metri)

La produzione della marijuana Jack el Frutero 

La Jack el Frutero ha una crescita rapida, una struttura abbastanza ramificata e davvero poche foglie. Il parentale Jack The Ripper offre una buona stabilità d’incrocio, per la sua predominante sativa raccomandiamo iniziare la coltivazione dai semi con una densità tra 9 e 16 piante per m2. Il numero di piante si può ampliare fino a 20-25 esemplari se si riduce il periodo vegetativo a meno di una settimana, iniziando la fioritura praticamente dall'inizio della germinazione, 7-10 giorni a 18 ore di luce e 6 di oscurità. Nella coltivazione di Jack el Frutero sono necessari minimo 60-70 giorni per terminare la fioritura.

Leggi di più

2 Commenti:

Genetica di base delle varietà di marijuana

Genetica di base delle varietà di marijuana

Per poter sviluppare varietà di marijuana stabili e con qualità esclusive, nel nostro team di breeding, teniamo sempre in considerazione vari concetti basilari di genetica vegetale che ci aiutano a stabilizzare le caratteristiche più desiderabili dei nostri parentali. Le Leggi di Mendel (Gregor Mendel 1885-86) costituirono le basi della genetica e ci spiegano la trasmissione ereditaria di alcune caratteristiche tra individui della stessa specie. E' grazie a queste leggi che si possono creare oggi giorno varietà autofiorenti, di color azzurro come la marijuana Purple ed anche varietà con alti contenuti in CBD, oltre al gran numero di possibilità che si aprono se si interpretano nella maniera corretta. Prima di tutto, la cosa basilare è conoscere che cos'è una varietà pura e cos'è una IBL (InBred Line).

Leggi di più

1 Commenti:

Coltivazione della marijuana Jack el frutero

Coltivazione della marijuana Jack el frutero

In questo post l’equipe di Philosopher Seeds ha realizzato il report di una nostra varietà più richiesta,la marijuana Jack el Frutero  della nuova linea di semi Golo Line.Per realizzare questo ibrido, Philosopher Seeds ha contato sulla collaborazione del banco di semi Reggae Seeds, riconosciuto per la sua genetica Juanita la Lagrimosa, incrocio della mitica New York diesel di Soma Seeds e la varietà sativa Regina  Madre di Delicatessen Seeds di Mario Bellandi, grande attivista e creatore cannabico di grande prestigio. Il risultato fu sorprendente, il gruppo di Reggae Seeds, si ritrovò con una varietà che aveva un rapporto di cannabinoidi THC/CBD di 1/1, arrivando incluso al 9% di CBD nei migliori esemplari. A partire da li, sono stati molti banchi di semi e imprese che hanno beneficiato del lavoro e dello sforzo realizzato da parte di questo umile e compromesso banco di semi.

Leggi di più

0 Commenti:

Informazioni su questo blog cannabico

Questo è il blog della banca di semi Philosopher Seeds . È rivolto a persone di età superiore ai 18 anni.

Troverai informazioni sull'autocoltivazione della cannabis, consigli, trucchi e novità dal settore della marijuana.

Per acquistare i semi di Philosopher Seeds e delle migliori seedbank europee, puoi consultare il nostro Catalogo


keyboard_arrow_up